OMEOSINERGIA

Introduzione

Noi abitiamo.

Abitiamo case e abitiamo corpi.

La cura per le case in cui abitiamo non può essere disgiunto dalla cura verso il nostro corpo e soprattutto dal rispetto per la missione della nostra anima.

“La medicina omeosinergetica parte dal presupposto che non è più possibile considerare l’uomo alla stregua di una macchina divisa in vari settori, ma occorre valutarlo come un essere vivente unico, animato da uno spirito che lo permea e lo anima, e che può essere riequilibrato energeticamente adottando le forme terapeutiche più antiche, che sono bagaglio ancestrale dell’umanità nel corso della storia. Solo in tal modo l’essere umano può arrivare all’accettazione di comportamenti armonici alla consapevolezza ed al ritrovamento di se stesso, attraverso il riconoscimento dello spirito che dimora in ognuno come energia di vita.

Il corpo è lo specchio dei nostri pensieri e della nostra vita interiore, ci invia costantemente dei segnali simbolici (i sintomi delle malattie) che non abbiamo la capacità o la voglia di ascoltare.”

(F.OLIVIERO, Benattia)

Ben-essere è ben-abitare e per la legge dello specchio ben-abitare è ben-essere.